CORECOM: Inutili Carrozzoni

CORECOM: INUTILI CARROZZONI. DOPO I CASI DI PUGLIA E UMBRIA, QUELLI DI PIEMONTE E VENETO

Condividi

Comunicato

Firenze, 2 Marzo 2007. I Corecom. Altro che organismi di garanzia. In Veneto, il presidente del Comitato regionale per le comunicazioni COREC OM, Roberto Pellegrini, viene accusato di fare campagna elettorale a favore di un candidato alla poltrona di sindaco di Chioggia. E’ come se il presidente dell’Autorita’ delle Comunicazioni (Agcom) facesse propaganda ad un candidato primo ministro nelle elezioni politiche nazionali.
In Piemonte, altre polemiche. C’e’ da sostituire il presidente del Comitato e un consigliereCORECOM e sono pervenute ben 28 domande. Tra gli aspiranti ci sono: un assessore provinciale dei Ds, un ex parlamentare della Margherita, un ex consigliere comunale di Forza Italia e poi giornalisti, responsabili di uffici stampa di partito (Pdci e Prc) e sindacato (Cisl) e anche uno scrittore. Perche’? Su un budget preventivo di 800 milioni di euro per il 2007, ben 500 sono riservati agli emolumenti del comitato stesso. Solo 300 milioni sono destinati alle attivita’ istituzionali. Tra cui, lo ricordiamo, c’e’ quella di essere l’organismo a cui gli utenti devono tentare la conciliazione obbligatoria per le controversie con i gestori telefonici.
Questi due fatti, insieme agli altri che abbiamo gia’ denunciato (diffondono false informazione ai cittadini e sono un inutile ostacolo all’affermazione dei diritti dei consumatori -vedi nota 1), ci convincono sempre di piu’ che i Corecom sono inutili carrozzoni, dove i partiti posizionano i loro uomini, pagandoli profumatamente. Il tutto alle spalle e sulle tasche dei cittadini.

Domenico Murrone, consigliere Aduc

5 marzo 2007 0:00 – rosanna sapori

Non avevo dubbi che i Corecom fossero carrozzoni dove infilare i soliti amici degli amici. Politici “trombati” che vengono sistemati con grassi emolumenti. Perchè non si fa un’inchiesta fra tutti i Corecom Regionali e si va a vedere che facevano prima i vari componenti? Eppoi scriviamoli in chiaro gli emolumenti. Io vi do una mano e li pubblicizzo tramite la mia trasmissione televisiva, che ne dite?
Mai perdere la capacità di indignarsi!
Rosanna Sapori
Giornalista
Telenordest -Padova

Corecom e tentativo inutile di conciliazione

Condividi

Lettera

17 aprile 2007 0:00

Per quanto riguarda i Corecom, secondo la mia esperienza aggiungo che sono un ventre molle. Nel mio contrasto con Fastweb x forti disservizi Corecom Lombardia ha semplicemente presenziato all’incontro di conciliazione senza entrare nel merito ne’ esprimere alcun parere quando le colpe di Fastweb erano evidenti: semplicemente ha spinto per l’accordo in assenza del quale avrei avuto ulteriori disagi. Saluti.

Risposta:
La sua esperienza ci incoraggia a proseguire nella nostra proposta di abolizione dell’inutile dilatorio e vessatorio per il consumatore tentativo di conciliazione nei contratti di telefonia.

Questa voce è stata pubblicata in TELEFONIA e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.